SHARE

Esce a testa alta il Nettuno nella trasferta sul Titano contro la formazione capolista nel proprio girone. Ci aggiudichiamo gara due contro il San Marino e restiamo in vantaggio gran parte di gara tre, riprendendo le parole dell’articolo pubblicato sul sito FIBS, dimostrando grinta, orgoglio e carattere.

Il line up per il Nettuno, di questo trittico presenta anche i lanciatori nel box di battuta, con i rookie nettunesi Mazzanti, Di Persia e Cotogno volati negli USA per le World Series della Little League a cui si aggiungono un paio di infortuni dell’ultimo momento.

In gara uno Hamaya è il partente contro Quevedo, dopo due inning di assoluto controllo, al terzo attacco dei padroni di casa, con due out il San Marino segna 4 punti con il singolo di Angulo, il doppio di Leonora ed il triplo di Pieternella autentico specialista di questa valida.

Mette al sicuro il risultato il San Marino al quinto inning contro il rilievo di Liguori, con il singolo di Ferrini ed un wild pitch nel turno di Epifano, mentre il duo Quevedo Kourtis concedendo solamente due valide ad opera di Sellaroli e Noguera al nostro line up.

Nella gara di sabato pomeriggio, Pecci contro Quattrini, line up con Liguori esterno sinistro, Colasante DH, Venditti in prima e Novoa in terza.

Al secondo attacco nettunese apre Novoa con un doppio, ma non riesce ad avanzare, è il preludio per il terzo inning aperto dalle base su ball conquistata da Liguori, avanza in seconda sul perfetto bunt di sacrificio di Venditti, base su ball a Sellaroli, il singolo di Noguera vale l’uno a zero, il battuta in diamante di Giordani il 2 a 0.

Acquisito il vantaggio Pecci, supportato da una difesa perfetta, mantiene il sangue freddo anche al sesto inning con le basi piene, chiude la ripresa con una volata presa da Giordani da parte di Ustariz. Ultimo attacco nettunese che si apre con la base di Colasante, avanza in seconda sul bel bunt di sacrificio di Liguori, ma il rilievo sanmarinese Di Raffaele esce dalla critica situazione. Ultimo attacco si chiude con il singolo di Pieternella con due out, ma Epifano è terzo out preso al volo in zona di foul da Venditti. Vince il Nettuno 2 a 0 muovendo la classifica, con Pecci che raggiunge 8 vittorie in campionato.

Gara tre, non inganni il risultato finale 10 a 2, il Nettuno è stato in vantaggio larga parte della partita subendo la rimonta al sesto inning e recriminando avendo lasciato sulle basi più uomini rispetto ai padroni di casa, nonostante la formazione rimaneggiata.

Praticamente medesimo schieramento difensivo della gara pomeridiana, con Colasante sul monte di lancio, e Palumbo per il San Marino, che passa in vantaggio al primo inning grazie ai doppi di Celli e Angulo. Reagisce la formazione guidata da Leonardo Mazzanti, al terzo attacco, aperto dal singolo di Sellaroli, bunt di sacrificio di Noguera, eliminato Sellaroli da pick off, si alimenta l’attacco nettunese con con i 4 ball concessi a Giordani e Novoa che avanzano su wild pitch e Mercuri trova il singolo all’esterno sinistro per il vantaggio.

L’attacco sanmarinese viene controllato da Colasante che esce dopo 5 inning, al sesto inning il Nettuno ha la possibilità di allungare il proprio vantaggio sul rilievo Peluso, con due out Liguori conquista base su ball, spinto in terza dal doppio di Trinci, Venditti base su ball, ma il nuovo entrato Baez chiude con uno strike out su Colasante.

Al sesto arriva la rimonta dei padroni di casa, in cerca di una vittoria per il primato in classifica, sono nove i punti, sui rilievi di Taschini e Camilo, che permette alla formazione di casa di aggiudicarsi la gara.

Foto Credit: K73/NADOC / FIBS

Foto copertina PhotoBass Lauro Bassani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here