SHARE

Dopo la bellissima prova offerta in gara uno, il Nettuno non ripete le medesime prestazioni delle partite di sabato, con il pensiero alle ingiuste chiamate arbitrali che hanno condizionato la prima partita.

La gara di sabato pomeriggio vede Federico Pecci nel ruolo di partente, subir 2 punti nella prima ripresa di gioco mettono subito con il singolo di Angulo, il doppio di Lino e problemi di controllo che favoriscono l’attacco avversario che mette a referto altri due punti nel secondo inning con il singolo da 2 RBI di Leonora. Si allarga lo svantaggio con i 3 punti al 4° inning con le valide di Morresi, Batista ed Epifano, allungo con il singolo di Leonora ed il con il triplo di Angulo che fissa il punteggio sul 10 a 0, mentre l’attacco nettunese fatica contro, Quattrini (RL 6 H 6 BB 2 K1). Reazioni nettunese che evita la sconfitta per manifesta, con due punti segnati al sesto inning grazie al singolo di Giordani, la base a Pomare, la lunga volata di Novoa che fà avanzare i compagni, seguita dalla volata di sacrificio di Drajer e dal singolo di Mercuri per i due punti del Nettuno, altro punto nell’ultimo attacco con il bel doppio di Giordani che porta a casa Sellaroli in base dopo il singolo battuto. Da registrare la nota positiva l’esordio in campionato di Pizziconi che lancia una ripresa.

Arriva la terza vittoria il San Marino che nella sfida serale allo Steno Borghese vince per 3 a 0 sul Nettuno 1945 grazie alla no-hit combinata della coppia Di Raffaele-Baez. La sfida in pedana si rivela assai appassionante e nella prima parte di partita le opportunità scarseggiano. Le basi su ball giocano un ruolo fondamentale nel match, soprattutto a favore degli ospiti che creano i propri punti partendo dalle 4 basi concesse dal partente nettunese Jesus Lage. I padroni di casa mettono in base 2 dei 4 corridori totali al secondo inning con un out, ma non concretizzano, mentre il San Marino, dopo due basi su ball guadagnate, passano nel proprio terzo attacco con un singolo di Gabriel Lino. Dopo Di Raffaele per il San Marino entra Fernando Baez dopo 3 riprese inviolate e i sammarinesi piazzano due punti al quinto attacco, con i medesimi presupposti del terzo inning, grazie al singolo di Ferrini e la volata di sacrificio di Angulo. Per il Nettuno  la buona prestazione da rilievo di Nicola Garbella, che torna sul monte di lancio dopo diverso tempo vittima di un lieve infortunio. Ultimo attacco nettunese si apre con con bella linea di Novoa che provoca l’errore di Ferrini, ma Baez in controllo assoluto può sigillare lo sweep sammarinese.

Prossimo impegno nella poule scudetto per il Nettuno, nel prossimo week end in quel di Parma allo stadio Cavalli.

Qui intervista al manager Fabrizio Ludovisi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here