SHARE

San Marino ha vinto per 2-1 gara 1 allo Steno Borghese di Nettuno, ma lo diciamo subito, la squadra di Fabrizio Ludovisi ha giocato una grande partita. Senza timore reverenziale al cospetto dei campioni d’Italia, anzi il campo ha detto che il Nettuno ha giocato anche meglio del San Marino, scendendo in campo con grande determinazione e con il giusto approccio a questa Poule Scudetto. Battendo di più, otto valide contro le quattro della squadra di Doriano Bindi. Da parte sua il San Marino ha cinicamente sfruttato un punto forzato su base per ball ed uno su un lancio pazzo di Kodai Hamaya con Angulo che dal cuscino di seconda arrivava a casa. Per il resto grande difficoltà per il forte lineup dei campioni d’Italia contro un ottimo Lars Liguori da partente. C’è da aggiungere che sul risultato pesa come un macigno un out a casa base nel sesto inning, su quello che sarebbe stato il punto del pareggio del Nettuno. Out molto contestato, ed in effetti ci sono grossi dubbi sull’eliminazione di Andrea Sellaroli a casa base sulla valida di Victor Draijer. Regolamento alla mano è da rivedere anche l’eliminazione di Freddy Noguera al settimo inning con Gabriel Lino che copriva totalmente il piatto di casa base, posizione da verificare se al limite dell’interferenza.

La gara era iniziata con un grande duello tra i due partenti, Lars Liguori e Carlos Quevedo. Entrambi dominanti per cinque inning. Il norvegese del Nettuno concedeva infatti solo due valide, prima di lasciare nel corso del sesto inning, il monte di lancio all’esordiente giapponese Kodai Hamaya. L’ex NPB entrava in partita dopo due basi per ball concesse da Liguori con un out, l’ingresso di Hamaya però non era dei migliori (chiara la condizione ancora non ottimale del giapponese arrivato mercoledì notte a Nettuno). Mario Trinci coglieva fuori base Angulo sul cuscino di seconda con una precisa assistenza su Derwin Pomare. Poi arrivava la base per ball a Ustariz ed il singolo di Dudley Leonora sul quale si esaltava la difesa del Nettuno. Era infatti precisa l’assistenza di Nicola Grabella dall’esterno sinistro che eliminava a casa base Gabriel Lino per il secondo out. Veniva poi concessa la base intenzionale a Pieternella e con le basi piene c’erano i quattro ball a Ferrini che sbloccavano il risultato. Il K di Hamaya su Batista chiudeva l’attacco del San Marino.

Il Nettuno reagiva, e metteva pressione ai campioni d’italia. Singolo di Andrea Sellaroli e bunt di sacrificio di Federico Giordani. San Marino non affrontava Derwin Pomare e gli concedeva la base intenzionale. L’esordiente Melvin Novoa veniva eliminato su un pop fly a sinistra e poi era Victor Draijer a trovare il singolo che lanciava Sellaroli a casa base. Arrivava l’assistenza di Leonora e la chiamata di out dell’arbitro di casa. Una chiamata molto dubbia e molto contestata dal Nettuno. Nel settimo inning, con due eliminati, era Oscar Angulo a battere un doppio, poi sfruttava un lancio pazzo di Hamaya con la palla che si perdeva dietro Mario Trinci tanto da consentire ad Angulo di segnare il 2-0.

Nettuno però continuava a lottare, a lungo applaudito dagli oltre 1000 spettatori presenti allo Steno Borghese. Mercuri e Garbella erano i primi due eliminati, poi Mario Trinci batteva un gran doppio e mandava in difficoltà Carlos Quevedo. Il singolo di Freddy Noguera accorciava il parziale sul 2-1 e metteva fine alla partita di Quevedo. Entrava Andrè Rienzo che veniva colpito dal singolo proprio sul pitcher di Andrea Sellaroli. Nettuno mai domo, che è piaciuto tantissimo in questa gara inaugurale della Poule Scudetto. Andava nel box di battuta Federico Giordani che toccava un singolo a destra, la corsa a casa base verso il pareggio era però fermata dall’assistenza di Batista che otteneva il terzo out, con la dubbia posizione di Gabriel Lino che sembrava coprire completamente il piatto di casabase a Noguera lanciato verso il pareggio! Partita molto bella tra due sicure protagoniste di questa Poule Scudetto, peccato per un arbitraggio che non è sembrato all’altezza del grande baseball mostrato da Nettuno e San Marino!

Appuntamento per gara due e gara tre per oggi alle ore 15.30 e 20.30.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here