SHARE

Il Sindaco di Nettuno Alessandro Coppola ha rilasciato una intervista al Bar del Baseball in cui parla dello stadio Steno Borghese. Il Sindaco nel suo discorso afferma:”Si metterà a posto lo stadio Steno Borghese solo se le squadre si uniranno”. Questa è la nostra risposta:

“La dirigenza tutta rende noto che il ricatto nel codice penale è assimilabile al reato di estorsione.
Nel paese che il Nettuno BC 1945 vorrebbe, quando un servitore dello stato riceve una confessione di tale portata non dovrebbe ridere, bensì quanto meno restare serio e verificare la portata e la veridicità del concetto (o del piano).
Nel mondo che vorremmo un rappresentante dei cittadini non indica nel suo programma elettorale l’unificazione di libere società non assoggettate minimamente alla pubblica amministrazione, bensì indipendenti. Quindi promettere in fase elettorale qualcosa che non si ha il potere di realizzare vuol dire illudere spudoratamente ignari cittadini. La dirigenza del Nettuno BC 1945 non vuole credere, anzi sicuramente non è così, che il primo cittadino voglia in qualche modo costringere (contro la propria volontà) società indipendenti ad unirsi, col ricatto dello stadio.
Quindi non prendiamo minimamente sul serio la chiacchierata “scherzosa” tra un servitore dello stato ed un rappresentante delle istituzioni che allegramente parlano di pianificazione di attività più o meno discutibili (ovviamente per scherzo) ed altre possibili illusioni (nella sostanza) elettorali. Ci aspettiamo che qualcuno ci dirà che la chiacchierata non era istituzionale ma da bar. E che chi l’ha fatta era non nell esercizio delle proprie funzioni. Noi ci limitiamo a testimoniare che lo scherzo non ci è piaciuto affatto. Lo riteniamo veramente di cattivo gusto… come un caffè da bar mal fatto”.

Visto che la risposta del Sindaco di Nettuno non ha chiarito se si è trattato di uno scherzo uscito male, la dirigenza è stata costretta ad un secondo comunicato ufficiale!

“Excusatio non petita, accusatio manifesta…. e quindi la dirigenza tutta del Nettuno BC 1945, che in buona fede pensava fosse tutto uno scherzo del Bar Del Baseball e dell’Illustre primo cittadino, si sente rassicurare che non solo il discorso intervista è vero, ma che tutto viene fatto a fin di bene. Noi crediamo che la politica debba sostenere le libere iniziative dello sport, non unirle a voler di popolo, la cui veridicità è tutta da verificare! I capipopolo lasciamoli ad altri.
Siamo certi e sicuri che nessuno voglia minacciare nessuno, ma se si ascolta bene il video vengono poste condizioni, viene detto il termine “ricattuccio a fin di bene”. Questa terminologia non ci rappresenta. Lo Steno Borghese sarà reso idoneo qualora le casse e le disponibilità del comune lo consentano, questo ci piacerebbe sentire da liberi cittadini e contribuenti. Non se le squadre di Nettuno creeranno o no un unica squadra. Autodeterminiamo e ribiadamo fortemente la nostra indipendenza da qualsivoglia pressione politica o di altro genere, sia questa elettiva o dirigenziale comunale.
Nettuno BC 1945 sta tornando e inizia a far tremare tutti gli altri. Si rimanda per opportuna conoscenza e valutazione del caso al video dell intervista minuto 3.20. “Qualche piccolo RICATTUCCIO a fin di bene ci sta” valutate voi…..Nettuno bc 1945 non sta né con i pupi ne con i pupari
#maipupimaipupari
E soprattutto a noi Mangiafuoco ce spiccia casa!”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here