SHARE

Ci fanno veramente pena tutti i tentativi di boicottare la nostra squadra. Oggi deve essere un giorno importante, oggi nel vero tifoso c’è solo una cosa in testa, andare allo stadio e stare vicino al Nettuno. Invece c’è chi continua a invocare una squadra unica travisando la realtà.  Sono gli stessi per i quali l’anno scorso andava tutto bene e per i quali andava bene che l’unico vero Nettuno legittimato a portare la stella sulle casacche non stava nella massima serie! Ieri erano felici, e hanno esultato quando siamo stati eliminati dai playoff promozione, oggi creano polemiche. Chiedetevi il perché? Noi la risposta l’abbiamo già chiara da tanto tempo.

La comunicazione che avete letto è il pensiero della società del Nettuno Baseball Club 1945 e pubblicato ieri sulla nostra pagina ufficiale su Facebook. Come al solito qualcuno ha strumentalizzato la nostra comunicazione per attacchi personali e per continuare nella propria propaganda contro la nostra squadra!

A ribadire quanto comunicato ieri dalla dirigenza arrivano le parole del Patron Piero Fortini:

“Ieri è stata una serata di baseball fantastica allo Steno Borghese. Abbiamo assistito ad una partita spettacolare ed era tantissimo tempo che non si vedeva una partita di questo livello a Nettuno. Mi dispiace per tutti quelli che non c’erano e per tutti quelli che stanno dando retta a una propaganda vergognosa su Facebook contro la nostra squadra. Ribadisco – continua Fortini – che quanto pubblicato ieri sulla nostra pagina ufficiale su Facebook è la nostra risposta a tutti coloro che continuano con quella propaganda contro di noi. La nostra comunicazione è stata manipolata a piacimento dei soliti personaggi per attacchi personali. Continuano a contare quanta gente viene allo stadio, adesso sono stanco di questo atteggiamento. Ieri c’erano circa 500 persone e le ringrazio, sono tifosi veri, quelli che vogliamo noi. Per chi dice che sono pochi, dico che oggi sono questi che hanno capito il grande lavoro che sta facendo questa dirigenza in tutti i suoi componenti, aggiungo che stanno dimostrando di essere tifosi dell’unico e vero grande Nettuno con orgoglio e senso di appartenenza. Gli altri chiacchierano e scrivono cattiverie su Facebook e per me possono tranquillamente starsene a casa. Ieri è stato emozionante vedere il modo con cui tutti loro hanno spinto con l’entusiasmo dalla tribuna Mattia Mercuri verso casabase. Queste emozioni su Facebook non le troverete mai. Chi non c’è ha sempre torto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here